Vai al contenuto

Rolling Popcorn

Awake

  • Luca 

Awake
1h 36min | VM14 | Action, Adventure, Drama | 2021

IMDb RATING

4,8/10

Gina Rodriguez in Awake (2021)

Regia: Mark Raso
Soggetto e sceneggiatura: Joseph Raso (sceneggiatura), Mark Raso (sceneggiatura), Gregory Poirier (soggetto)
Attori principali: Gina Rodriguez, Ariana Greenblatt, Lucius Hoyos

Awake

Cosa accadrebbe se un avvenimento sconosciuto, privasse del sonno a tutta l’umanità e eliminasse tutti i sistemi elettronici?
È questo il tema principale di Awake, film del 2021 diretto da Mark Raso e visibile su Netflix.

In un mondo sul baratro dell’apocalisse, Jill (Gina Rodriguez) cercherà di proteggere i propri figli dalla società portata all’esasperazione. La piccola Matilda (Ariana Greenblatt), ritenuta speciale dagli avvenimenti della storia, sarà contesa tra fanatici religiosi e l’esercito degli Stati Uniti.

L’ambientazione da disaster movie, ricorda i film sugli zombie, anche se qui gli unici morti, sono quelli dal sonno. Il film in linea di massima ci è piaciuto, ma ci sono alcune leggerezze (come la sua conclusione oppure la causa scatenante del blackout e della mancanza del sonno) che non fanno “decollare il film” e lasciano molte domande aperte.

🗣 Attenzione spoiler 👁

Poco fa abbiamo accennato al finale del film. È possibile che non si sia ancora capito che non è così semplice riportare in vita una persona dopo la sua morte per annegamento? Anche se solo per pochi minuti, la rianimazione di una persona è qualcosa che possono fare persone istruite con l’ausilio di appositi macchinari come il DAE e non ragazzini alla loro prima esperienza, praticando soltanto il massaggio cardiaco. Capiamo che sia una soluzione comoda e sbrigativa per sbrogliare una situazione spinosa (vedi anche Fear Street 1994 sempre su Netflix), ma cavoli! Davvero gli sceneggiatori non potevano pensare ad altro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *